Home > Passeggiate, trekking e bike > A piedi > Valle del Rio Terro e Cascata di Soffiano

Escursione alla Valle del Rio Terro e Cascata di Soffiano

Escursione mediamente impegnativa • Percorsi d’acqua

Il percorso lungo la Valle del Rio Terro

La Valle del Rio Terro, o Valle Jana, si snoda nel territorio di Sarnano dalla frazione Terro fino al Monte Pizzo Meta, dove sgorga appunto il fiume Rio Terro uno dei due corsi d’acqua che abbracciano Sarnano. Si tratta di un itinerario mediamente impegnativo, percorribile da fine maggio a settembre, completamente immerso nell’ombra del bosco. Il percorso parte dalle ultime case delle località Terro di Sopra e segue l’alveo del fiume fino a inoltrarsi in una pittoresca forra che si conclude con una suggestiva cascata. Nella stessa zona, più in alto, si trova anche l’Eremo di Soffiano, a cui però si arriva da un altro percorso.

Per raggiungere la Valle del Rio Terro da Sarnano, percorrete in auto la SS78 verso Macerata fino alla località Callarella. Poco prima di un distributore di benzina, all’altezza dell’azienda Laminox, svoltate a sinistra seguendo le indicazioni per Campanotico – Terro – Scuola di Volo e proseguite sulla strada principale. Dopo pochi chilometri, a un bivio, prendete a sinistra seguendo le indicazioni per Terro. Da questo punto basta seguire la strada fino al termine: all’altezza di una villetta, infatti, inizia la strada sterrata. Qui potete parcheggiare l’auto, stando attenti a non intralciare le uscite dalle abitazioni dei residenti, e imboccare la strada interpoderale che si inoltra tra gli alberi.

Dopo un paio di chilometri, la strada si trasforma in sentiero che segue il corso del fiume e, in alcuni punti, dovete guadare il corso d’acqua camminando sulle grandi pietre che caratterizzano l’alveo. La Valle del Rio Terro è ambiente molto delicato, habitat naturale di diverse specie di anfibi: ricordate che siete ospiti a casa loro, non infastiditele. Arrivati a circa metà del percorso, sulla destra vedete le cosiddette “pisciarelle“, getti d’acqua che sgorgano a pioggia dalla parete di roccia: avvicinatevi e godetevi questa doccia emozionale naturale. Poi, osservate con attenzione il profilo della roccia da cui fuoriesce l’acqua: il profilo inquietante che si delinea davanti ai vostri occhi è stato battezzato dai locali come il “mostro del Rio Terro”.

Da qui in avanti il percorso si fa un più arduo ed dovete camminare sulle rocce facendo attenzione a non scivolare, ma non demordete perché è solo l’ultimo sforzo. Dopo un’altra mezz’ora di cammino, infatti, la gola termina con un’alta parete di roccia da cui sgorga una scrosciante cascata che si tuffa a picco in un piccolissimo laghetto. Un vero spettacolo.

Traccia GPS

Segui il percorso con OutdoorActive / ViewRanger

itinerario

Lunghezza: 8 km A/R
Dislivello: 164 m
Altitudine minima: 603 m
Altitudine massima: 821 m
Tempo di percorrenza: 2 -3 ore A/R
Difficoltà: Escursionistica

attrezzatura

Scarpe da trekking impermeabili

Bastoncini da trekking (consigliati)

informazioni utili

Percorso ombreggiato
Fonti d’acqua lungo il percorso
Punti scivolosi
Non intraprendere l’escursione se è prevista pioggia: il fiume è soggetto a piene improvvise
Sconsigliato introdurre cani
Ambiente naturale delicato

 

Prenota la tua escursione guidata

Per esplorare questo itinerario in completa sicurezza partecipa a un’escursione organizzata.

Consulta il calendario per scoprire le date già in programma oppure contatta un operatore specializzato:

Previsioni meteo

Altri itinerari trekking

La Via delle Cascate Perdute

La Via delle Cascate Perdute

A Sarnano, basta una breve passeggiate per passare dal fascino storico del borgo medievale alla fiabesca visione delle cascate nascoste nel bosco oggi collegata da un itinerario che prende il nome di Via delle Cascate Perdute.

Escursione a Pizzo Meta e Piani di Ragnòlo

Escursione a Pizzo Meta e Piani di Ragnòlo

Una delle vette più ambite che circondano i Prati di Ragnolo a Sarnano è Pizzo Meta, famosa per lo sconfinato panorama che abbraccia quasi tutta la Regione, fino al mare.

Pin It on Pinterest

X