Home > Passeggiate, trekking e bike > A piedi > Pizzo Meta e Piani di Ragnolo

Escursione a Pizzo Meta e Piani di Ragnòlo

Panorami spettacolari

Escursione mediamente impegnativa • Punti panoramici

Come raggiungere Pizzo Meta e i Piani di Ragnòlo

I Piani di Ragnòlo sono un vasto altopiano dei Monti Sibillini, che si estende tra i Comuni di Sarnano e Fiastra. Frequentati sia d’inverno per le ciaspolate, lo sci di fondo e lo snowkite, che durante la bella stagione per la pratica del trekking e del bike enduro, i prati di Ragnòlo raggiungono il culmine del loro splendore a primavera quando sboccia la straordinaria fioritura delle orchidee selvatiche e di altre specie floristiche dei Sibillini.
Una delle vette più ambite che circondano questi prati è quella di Pizzo Meta, famosa per lo sconfinato panorama che abbraccia quasi tutta la Regione, fino al mare.

Per raggiungere i Piani di Ragnòlo da Sarnano dovete dirigervi in auto verso la località Santa Maria Maddalena: qui potete parcheggiare, proprio di fronte alle piste da sci. Volgete le spalle agli impianti di risalita e seguite la strada asfaltata in direzione Acquacanina per appena 50 metri, lasciandovi a sinistra Villa Lucio, la famosa “casetta di Sassotetto”, fino a raggiungere il lungo sentiero imbrecciato in salita segnalato con la lettera “G”. In 30 -40 minuti arrivate al valico del Monte Pizzo Meta, ben riconoscibile più avanti per la sua caratteristica croce sulla cima. Qui potete scegliere: salire verso la vetta di Pizzo Meta, oppure, fare una camminata una lungo la cresta panoramica seguendo il sentiero ben visibile che attraversa l’altopiano.
Per salire in cima al monte non vi resta che proseguire in direzione della montagna e imboccare l’aspro sentiero in salita che sale a zig-zag lungo il versante: in circa 20 minuti arriverete in vetta. Sebbene non sia molto lungo, questo itinerario è un po’ impegnativo, perché il sentiero è piuttosto ripido, ma lo spettacolo che si apre davanti ai vostri occhi una volta raggiunta la cima vi ripagherà di tutta la fatica fatta.
Se, invece, preferite una passeggiata più tranquilla, arrivati al valico seguite il sentiero alla vostra sinistra e attraversate l’altopiano. Dopo circa un’ora di cammino sulla vostra sinistra trovate una mulattiera che vi permette di riscendere verso la Strada Provinciale 5 e vi riporta al valico di Santa Maria Maddalena.

itinerario

Lunghezza: 5 km
Dislivello: 100 m
Difficoltà: Turistico - Escursionistica

attrezzatura

Scarpe da trekking

informazioni utili

Percorso interamente esposto al sole
Non ci sono punti di abbeveraggio

Previsioni meteo

Guarda i video

Sono un piccolo assaggio di quello che ti aspetta su questi itinerari.

Altri itinerari trekking

Escursione alla Valle dei Tre Santi

Escursione alla Valle dei Tre Santi

La Valle dei Tre Santi, o tre Salti, è una suggestiva gola creata dal torrente Tennacola, tra le frazioni di Giampereto di Sarnano e Pintura di Bolognola.

Pin It on Pinterest