Escursione alla Valle dei Tre Santi

o Valle dei Tre Salti

Escursione mediamente impegnativa • Percorsi d’acqua

Come raggiungere la Valle dei Tre Santi

La Valle dei Tre Santi, o tre Salti, è una suggestiva gola creata dal torrente Tennacola, tra le frazioni di Giampereto di Sarnano e Pintura di Bolognola. L’itinerario si snoda nella forra attraverso il bosco per poi inoltrarsi in una stretta forra dall’aspetto selvaggio che termina con una vertiginosa cascata. Superata la gola, il sentiero prosegue verso i prati di Bolognola dove si apre un maestoso panorama affacciato sulle creste dei Sibillini.

Per raggiungere la Valle dei Tre Santi da Sarnano, dovete prima seguire le indicazioni per Piobbico e Giampereto. Potete parcheggiare l’auto nei pressi dell’Abbazia di Piobbico, una splendida chiesa romanica tra le montagne (oggi purtroppo fortemente danneggiata dal terremoto). Da qui attraversate l’abitato di Giampereto seguendo il sentiero N. 27 per la Valle dei Tre Santi, accompagnati dal gorgoglio del fiume Tennacola. Tutto l’itinerario è ben segnalato, ma in alcuni punti è necessario attraversare il fiume camminando sopra i massi, perciò è fondamentale indossare scarpe da montagna e procedere con cautela. Avanzando, il sentiero si fa sempre più stretto fino a trasformarsi in una vera e propria gola che termina con l’impetuosa cascata. Da lì, potete scegliere se tornare sui vostri passi o proseguire addentrandovi nella faggeta ombrosa, allontanandovi dal fiume. Nella seconda parte del percorso (sempre segnalato da omini di pietra e bandierine bianche e rosse), il sentiero si fa sempre più in salita fino ad arrivare a 1.300 metri di altitudine e uscire allo scoperto nei prati che circondano l’abitato di Pintura di Bolognola.

itinerario

Lunghezza: 6.5 km
Dislivello: 700 m
Difficoltà: Turistico - Escursionistica

attrezzatura

Scarpe da trekking

informazioni utili

Percorso ombreggiato
Fonti d’acqua lungo il percorso
Punti scivolosi

Previsioni meteo

Oltre l’escursione: curiosità

Perché si chiama Valle dei Tre Santi?

In realtà, il nome originario di questa valle non è Tre Santi, ma Tre Salti.

Questo toponimo, all’apparenza bizzarro, deriva probabilmente dal latino saltus, cioè selva o anche gola. Per gli abitanti del luogo, però, questo toponimo assunse un significato ben diverso: secondo la tradizione i “tre salti” erano la reazione di gioia del diavolo quando qualche disgraziato gli vendeva l’anima in cambio del misterioso libro del comando.

Fu così, che, per mettere a tacere le superstizioni, gli inquietanti “tre salti”, divennero i rassicuranti “Tre Santi”.

Altri itinerari trekking

Escursione a Pizzo Meta e Piani di Ragnòlo

Escursione a Pizzo Meta e Piani di Ragnòlo

Una delle vette più ambite che circondano i Prati di Ragnolo a Sarnano è Pizzo Meta, famosa per lo sconfinato panorama che abbraccia quasi tutta la Regione, fino al mare.

Pin It on Pinterest