Sarnano: l’origine del nome

Intorno all’origine del nome “Sarnano” sono state sviluppate almeno tre ipotesi: di sicuro risale a tempi molto antichi. Il significato della parola, infatti, non si palesa da sé come avviene per altri comuni limitrofi come Gualdo, Caldarola o San Ginesio e rimanda a una sfera semantica molto più arcaica.

L’ipotesi etrusca

La prima ipotesi si basa sul fatto che il morfema -ar, ricorrente nella lingua etrusca e usato in relazione alla presenza di acqua corrente o a un terreno scavato dall’acqua, fa pensare che il nome Sarnano derivi dalla sua collocazione tra due fiumi: il Rio Terro e il Tennacola. L’Abbazia di Piobbico costruita dalla prima comunità monastica di cui si ha notizia in questo territorio, infatti, era nota con il nome di Santa Maria “intra rivora”.

La credenza popolare

Un’altra ipotesi, invece, si basa sul parere popolare secondo cui Sarnano una volta si chiamava Silvano, una divinità tipicamente italica, venerata soprattutto dai pastori e dalle genti di campagna che l’avevano eletto a protettore dei buoni raccolti e della fecondità delle bestie. Se fosse vera questa ipotesi, il nome Silvano dovrebbe riferirsi, più probabilmente, alla collina su cui è stato costruito il castrum di Sarnano.

L’ipotesi latina

L’ipotesi più probabile, però è che derivi da Sarnus e che sia un toponomino prediale, cioè il nome di un terreno derivato dalla quello del suo proprietario, ipotesi confermata dalla presenza del morfema -anum che si ritrova in moltissimi nomi di luogo dell’Italia Centrale. In tal caso, il nome dovrebbe risalire a Sarnus e sarebbe da ricondurre, quindi, a un’assegnazione di terre ai veterani di Augusto.

Pin It on Pinterest

X