Sarnano-Sassotetto 2017: il programma, il percorso, le opinioni dei piloti

Anche quest’anno Sarnano si prepara ad accogliere la cronoscalata Sarnano-Sassotetto, la gara automobilistica in salita che si terrà dal 19 al 21 maggio 2017. La competizione è valida per il Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche (CIVSA), sia per il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) e attira piloti da tutte le parti d’Italia.

Il terremoto non ha fermato l’organizzazione della manifestazione, giunta ormai alla 27^ edizione per quanto riguarda il Trofeo Scarfiotti e alla 10^ edizione per quanto riguarda il Trofeo Auto Storiche. Lo sforzo per garantire la continuità della manifestazione nonostante le difficoltà legate al terremoto è stato apprezzato e riconosciuto dall’intera comunità sportiva, tanto che, ad aprile, nel corso del Galà dello Sport Maceratese 2017, il presidente dell’AC Macerata Enrico Ruffini e il sindaco di Sarnano Franco Ceregioli hanno ricevuto il premio Pindaro proprio per il particolare impegno nell’organizzare l’edizione corrente.

Sarnano Sassotetto (ph. Giovanni Monaci)

(ph. Giovanni Monaci)

Il programma

L’evento si aprirà nel pomeriggio di venerdì 19 maggio con le verifiche sportive e le verifiche tecniche presso il parcheggio Bozzoni proprio al di sotto del centro storico di Sarnano.

Nella mattinata di sabato 20 maggio, a partire dalle ore 8.30, avranno luogo le prove tecniche lungo il percorso.

Domenica 21 maggio si terranno le gare vere e proprie. Il Campionato Italiano Velocità Auto Storiche con partenza alle ore 9.30 e il Campionato Italiano Velocità Montagna con partenza alle 12.00.

La premiazione è prevista per le ore 13.00 per quanto riguarda le auto storiche e per le 15.30 per i piloti del CIVM. Entrambe le cerimonie si terranno in Piazza della Libertà o, in caso di maltempo, presso la Sala Congressi in via Benedetto Costa.

Il percorso

Il percorso è lungo 8,877 km, presenta un dislivello di 6491 metri e una pendenza media del 7,65 %. I tornanti del tracciato sono 11. La partenza è nella zona di Sant’Eusebio, nei pressi del Camping Quattro Stagioni, l’arrivo si trova appunto a Sassotetto, vicino all’Hotel Sibilla.

Percorso Sarnano Sassotetto

Le postazioni per il pubblico

Lungo il percorso sono previste diverse postazioni per il pubblico individuabili attraverso l’apposita mappa dove è indicata anche l’ubicazione dei servizi igienici. Tutte le postazioni potranno essere raggiunte con i bus navetta in partenza da Piazza della Libertà alle ore 7.00 (dalle ore 7.30 la strada interessata dalla gara sarà chiusa al traffico in entrambe le direzioni).

Le strutture ricettive convenzionate

La Sarnano-Sassotetto attira ogni anno migliaia di persone da tutta Italia. Quest’anno l’elenco di strutture ricettive convenzionate include hotel, bed & breakfast, agriturismi e appartamenti situati non solo a Sarnano, ma anche nei Comuni vicini come Amandola, Belforte, Tolentino, Gualdo, Monte San Martino, Loro Piceno, Urbisaglia e Colmurano. L’elenco completo delle strutture è disponibile qui.

Cosa dicono i piloti

Molti piloti, nel confermare la loro presenza alla Sarnano-Sassotetto, hanno voluto sottolineare l’importanza e la validità della tappa sarnanese del campionato sia dal punto di vista sportivo che organizzativo.

Sarnano è una delle poche gare storiche dalla lunghezza originale rimaste in Italia – ha sottolineato il pilota Simone Faggioli – è una prova completa dove si guida dal via all’arrivo su un percorso affascinante e per i piloti è sicuramente una gara da non perdere”.
Della stessa opinione è anche il trentino Alfonso Bottura che partecipa alla Sarnano Sassotetto ormai da diversi anni e ricorda come il percorso lo abbia conquistato fin dal primo momento. “Tecnico in basso, veloce in alto ed estremante suggestivo, è una delle gare che preferisco”, ha dichiarato il pilota. E ha anche aggiunto “Ho sempre apprezzato l’ospitalità dello staff e del bellissimo paese che è Sarnano.”
Anche Luca Perugini, pilota GT venuto a Sarnano per la prima lo scorso anno, ha espresso un commento più che positivo dichiarando che la Sarnano-Sassotetto “è la gara più bella e più tecnica” che ha disputato nella sua carriera.
E non manca neanche l’entusiasmo locale, sostenuto dalle attività della scuderia Sarnano Corse che ha confermato la partecipazione di una dozzina di piloti.

La Sarnano-Sassotetto, insomma, continua ad essere un evento imperdibile per tutti gli appassionati delle quattro ruote.

 

Continua a navigare il sito per scoprire cos’altro puoi fare a Sarnano e sui Monti Sibillini oppure dai un’occhiata agli articoli del blog.

Pin It on Pinterest