La leggenda dello stemma di Sarnano disegnato da San Francesco

Sarnano ha un legame profondo con la tradizione francescana di cui conserviamo numerose testimonianze l’eremo di Soffiano, il convento di Roccabruna, la Biblioteca, il Cammino Francescano della Marca e addirittura lo stemma del Comune che reca un Serafino, l’angelo a sei ali.

La tradizione popolare vuole che sia stato San Francesco d’Assisi in persona a donare questo simbolo alla nascente comunanza di Sarnano.

La tradizione popolare

La comunanza di Sarnano riuscì ad affrancarsi dalla signoria dei Brunforte il 1 giugno 1265, in seguito a oltre 60 anni di battaglie e rivendicazioni politiche che videro protagonisti feudatari locali, papi e imperatori nel contesto del secolare scontro tra Guelfi e Ghibellini.

Seconda la tradizione, proprio sul nascere delle prime tensioni tra coloro che volevano costituire la libera comunanza e Rinaldo di Bunforte, San Francesco si trovò a passare da queste parti. Fu in questa occasione che, per placare gli animi e tentare di riportare la pace tra le parti, chinatosi in terra, afferrò il nodo del suo cordone e disegnò un angelo pacificatore.

La leggenda vuole che il disegno iniziò misteriosamente a brillare come fosse di fuoco, tanto che i presenti, impressionati da questo evento straordinario, in seguito lo adottarono come primo stemma del comune. L’angelo in questione era  un serafino, considerato, non a caso, un angelo “di fuoco”, perché collocato per tradizione nella prima Cerchia Angelica, la più vicina a Dio. Il Serafino, del resto, fu l’angelo che apparve a San Francesco sul Monte della Verna quando ricevette le stigmate.

L’evento, ormai vero e proprio mito fondativo della comunanza, è rappresentato anche in quadro di Pietro Procaccini (XV sec.) per la chiesa di Campanotico di Sarnano, luogo in cui avvenne l’incontro tra il Santo e i primi sarnanesi. Questo episodio è riportato anche in una china del 1707. Entrambi sono conservati nella Pinacoteca civica.

Museo di Sarnano: Pietro Procaccini, San Francesco disegna lo stemma
Museo di Sarnano: Francesco Picarello, San Francesco disegna lo stemma

Altri articoli

Itinerari d’autunno a Sarnano: i luoghi del foliage

Itinerari d’autunno a Sarnano: i luoghi del foliage

L’autunno è la stagione del foliage, della nebbie suggestive, della luce calda che illumini i paesaggi, dei boschi silenziosi e profumati: ecco gli itinerari autunnali più belli nel territorio di Sarnano.

Pin It on Pinterest

X